Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

sabato 29 ottobre 2011

RAVIOLI DI PATATE AI PEPERONI, SPECK E OLIVE NERE

 


Ingredienti per la pasta:

3oo grammi di semola di grano duro
3 uova intere
20 grammi di olio e.v.o






Ingredienti per il ripieno:

4 patate medie
un pezzetto di porro 
una grossa noce di burro 
un pezzetto di dado sbriciolato
2 cucchiai di grana grattugiato
20 grammi di latte
50 grammi di speck in una sola fetta


 

Ingredienti per il condimento:

3 peperoni (rosso – giallo – verde)
4 cucchiai di olio e.v.o.
3 cucchiai di  verdure per soffritto cubettate (carota – cipolla – sedano) 
un pezzetto di dado sbriciolato
1 pomodoro ramato
50 grammi di speck in una sola fetta
vino bianco q.b.
10 olive nere snocciolate
qualche foglia di basilico fresco





Preparazione:
Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi  dentro le uova; sbattetele un pochino con la forchetta e poi amalgamatele uniformemente alla farina.
A questo punto iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente per almeno una mezz’ora.
Lessate le patate in acqua fredda e, a cottura, pelatele e passatele allo schiacciapatate.
 Sciogliete il burro  in una padella antiaderente e ponetevi a rosolare il porro finemente tritato. Quando sarà diventato bello morbido, unite il dado sbriciolato, e, quando questo si sarà sciolto, incorporate lo speck a cubetti piccolissimi, la purea di patate, il grana grattugiato e il latte. Mescolate bene il tutto e lasciate raffreddare.
Riprendete dal frigorifero la pasta all’uovo, suddividetela in pezzi e stendetela con la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 6 (stendete una striscia per volta altrimenti la sfoglia si asciuga e non riuscirete a chiudere bene i vostri ravioli).
Con il composto a base di patate preparate tante polpettine poco più grandi di una nocciola e sistematele su un vassoio leggermente unto.  
Ponete una striscia di sfoglia sul piano di lavoro leggermente infarinato, segnate ad occhio la metà della lunghezza e allineatevi sopra, un po’ distanziate fra loro le polpettine di patate.

Ripiegatevi sopra la metà rimasta libera e, con i polpastrelli pressate intorno al ripieno in modo da  eliminare l’eventuale aria e fare combaciare  bene i due lembi di pasta.


A questo punto, con un taglia biscotti a forma di fiore ritagliate i vostri ravioli e allineateli senza farli sovrapporre su dei vassoi infarinati. Proseguite allo stesso modo fino a totale esaurimento degli ingredienti e mettete da parte.
 


Preparate ora il condimento: mettete in una padella l’olio, le verdure per il soffritto e il dado sbriciolato e lasciate rosolare aggiungendo di tanto in tanto un goccino d’acqua.
Nel frattempo, lavate i peperoni, tagliateli a metà ed eliminate i semi e  le nervature interne. Tagliateli ancora formando delle listarelle, aggiungetele al  soffritto e lasciate cuocere per 15 -20 minuti  circa a fiamma medio bassa.
Sfumate il tutto con un po’ di vino bianco, lasciate evaporare e poi aggiungete il pomodoro  ramato privato dei semini interni  tagliato a listarelle e lo speck tagliato anch’esso allo stesso modo. Lasciate rosolare, unite le olive nere snocciolate tagliate a metà e qualche foglia di basilico, mescolate il tutto e poi spegnete.
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e, non appena arriverà al bollore lessatevi i ravioli.
A cottura  ultimata, scolateli con una schiumarola, versateli in una insalatiera e  conditeli con il sugo ai peperoni. Amalgamate con molta delicatezza, impiattate e servite in tavola.