Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

lunedì 20 febbraio 2012

ROSE DI PASTA SFOGLIA CON LE MELE


  

Ingredienti  per le rose:


  • 1 rotolo di pasta sfoglia rettangolare già pronta
  • 2 grosse mele Golden 
  • 1 noce di burro
  • cannella q.b.
  • poca acqua
  • zucchero a velo vanigliato q.b.
  • scaglie di mandorle
  • zucchero di canna q.b.



Per guarnire:


  • zucchero a velo vanigliato 



Preparazione:
Sbucciate le mele e dividetele in spicchi; eliminate il torsolo centrale e poi riducetele a fettine piuttosto sottili.
Mettetele in un pentolino insieme  al burro, alla cannella e ad un goccio d’acqua e lasciatele ammorbidire a fuoco basso.

Mescolatele con delicatezza in modo da non rompere le fettine e, una volta pronte, lasciatele completamente raffreddare.
Stendete la pasta sfoglia sul piano di lavoro (lasciandola sulla carta forno in cui era avvolta) e suddividetela in 8 strisce uguali.


Distanziatele leggermente l’una dall’altra in modo da poterle gestire singolarmente e poi iniziate a preparare la base per la realizzazione delle rose.
Iniziate a posizionare una fila di fettine di mele lungo il bordo superiore della prima striscia sovrapponendole leggermente.
Spolverizzatevi sopra un po’ di mandorle a scaglie, e poi  ricoprite con parte di sfoglia rimasta libera.


A questo punto, partendo dal  lato sinistro iniziate ad avvolgere la striscia ripiena su se stessa fino a formare una sorta di girella  e poi chiudete bene l'estremità finale  pizzicando leggermente la pasta (le fettine di mele fuoriusciranno leggermente formando la classica corolla delle rose).



Proseguite allo stesso modo con le rimanenti strisce, e una volta pronte, sistematele su una  placca foderata con carta forno  lasciando la parte con le mele rivolta verso l’alto.

Spolverizzate con un po’ di zucchero di canna e infornate a 200° fino a quando risulteranno belle gonfie e dorate.
Sfornatele, ponetele a raffreddare su una gratella. spolverizzatele di zucchero a velo, sistematele su un vassoio e servitele.


N.B. Questa fantastica ricetta l'ho scovata sbirciando qua e là  tra i tanti siti di cucina presenti sulla rete.

Le spiegazioni per la realizzazione le ho trovate qui:

http://leleccorniedidanita.blogspot.com/2011/09/rose-di-mele.html

però, siccome ho  apportato alcune modifiche, ho deciso di  proporvela in versione integrale. 
E' semplicissima, molto gustosa e di grande effetto scenico!!!

mercoledì 15 febbraio 2012

PASTICCIOTTO CUOREGHIOTTO


 

Ingredienti:
·         1 confezione di pane bianco per tramezzini
·         3 patate lesse fredde di frigorifero
·         1 noce di burro
·         qualche ago di rosmarino
·         100 grammi di funghi champignon trifolati
·         1 fettina di speck tagliata a listarelle
·         50 grammi di fontina tagliata a julienne
·         latte q.b.
·         2 uova
·         4 cucchiai di grana grattugiato
·         aglio in polvere q.b.
·         sale q.b.
·         un pizzico di pepe



Per la teglia:
·         burro  o margarina morbida q.b.
·         mix di farina di mais per impanatura e grana grattugiato q.b.



Per guarnire:
·          i ritagli delle fette di pane bianco per tramezzini
·         1 tuorlo d’uovo sbattuto mescolato con poco latte
·         1 sottiletta



Preparazione:
Sbucciate le patate, tagliatele a fette spesse e sistematele in un piattino.
Mettete il  burro e il dado sbriciolato in una  padella antiaderente, lasciate sciogliere e poi allineatevi in un solo strato, le fette di patate.
Fate rosolare in modo uniforme, prima su un lato e poi sull’altro, e, quando risulteranno belle dorate e croccanti, spolverizzate con un pizzico di aglio in polvere e qualche ago di rosmarino tritato.
Lasciate insaporire ancora per qualche minuto, spegnete il fuoco e ponete a raffreddare.
Nel frattempo, imburrate e cospargete con un mix di farina di mais per impanatura e grana grattugiato il fondo e i bordi di una pirofila da forno.
Adagiate sul fondo di questa, una accanto all’altra, due fette di pane bianco per tramezzini (rifilandole se occorre) ; inumiditele con un po’ di latte, cospargetele con un cucchiaio di grana grattugiato, allineatevi sopra le fettine di patate croccanti ed irrorate il tutto con il fondo di cottura.

Inserite, tra gli spazi rimasti vuoti i funghi trifolati, spolverizzate il tutto con lo speck a listarelle e la julienne di fontina e poi mettete  da parte.
Rompete due uova in una ciotola, unitevi il sale, un pizzico di pepe, un pizzico di aglio in polvere e 2 cucchiai di grana grattugiato e sbattete il tutto con una forchetta fino ad ottenere una cremina densa e spumosa.
Sempre con la forchetta, irrorate la cremina ottenuta nella pirofila e poi ricoprite il tutto con altre due fette di pane bianco per tramezzini; inumidite anche queste con poco latte, e mettete nuovamente da parte. 
Con dei tagliapasta a forma di cuore di due grandezze diverse, ritagliate 8 cuoricini (quattro per misura) dai ritagli di pane bianco per tramezzini  precedentemente messi da parte.
In una ciotolina pulita, sbattete il tuorlo d’uovo con il latte e, con questo, spennellate sia le fette di pane di copertura che i cuoricini ritagliati per la decorazione.
Spolverizzate l'intera superficie con il mix di farina di mais per impanatura e grana grattugiato e decorate a piacere con i cuoricini di pane.
Sempre aiutandovi con i tagliapasta, ritagliate dalla sottiletta dei cuoricini e delle stelline e sistemate entrambi sulle decorazioni di pane.
Infornate a 180° per circa 40 minuti o fino a quando la superficie risulterà bella dorata e croccante, lasciate intiepidire e servite a fette.


  

sabato 11 febbraio 2012


Come  avete potuto constatare, in questi giorni tutta l’Italia è stata flagellata dalla neve e dal gelo, e  anche qui, nella regione in cui vivo, il Molise (regione quasi mai menzionata dai telegiornali nazionali) abbiamo avuto i nostri seri problemi.
Fortunatamente nel paese dove vivo il piano neve ha funzionato bene, ma in altri posti, dove la neve è caduta in modo più copioso,  i disagi sono stati davvero notevoli, ci sono state persone isolate, black out con mancato funzionamento dei termosifoni e conseguente carenza di beni di prima necessità.
Giusto per darvi un’idea di quanta neve  è caduta qui, voglio postarvi un po’ di foto scattate dai balconi di casa mia:
 

 


Questa è la quantità di neve che si è posata sul mio terrazzo, vista da varie angolazioni: 
 

 

 

 

Mentre queste, sono alcune foto panoramiche scattate dallo stesso terrazzo:








domenica 5 febbraio 2012

LE ROSE DEL MIO GIARDINO


                                                                                                 
Nonostante il freddo e le nevicate di questi giorni,  tra i rami e le foglie secche del giardino, erano lì che facevano capolino, quattro piccoli boccioli di rosa completamente chiusi.

Il mio papà, che  per passione si occupa del giardino e dell'orto di casa, effettuando la potatura stagionale, ha dovuto per forza reciderle  e  quindi  me le ha portate su in casa.
Sinceramente, appena le ho viste, ho pensato che avrebbero calato subito la testolina e sarebbero morte in poche ore e invece  ...

… non  sono diventate uno spettacolo?