Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

lunedì 23 luglio 2012

FRITTATA DI MACCHERONI DORATA E CROCCANTE


Ingredienti:
·         100 grammi di spaghetti al pomodoro (avanzati dal pranzo)
·         40 grammi di prosciutto cotto in una sola fetta
·         20 grammi di provolone
·         20 grammi di formaggio Edamer
·         2 uova grandi
·         2 cucchiai abbondanti di grana grattugiato
·         sale fino q.b.
·         un pizzico di aglio in polvere
·         un pizzico di noce moscata
·         poco latte
·        una manciata di infiorescenza di basilico fresco sgranata
·         olio q.b. per ungere la padella





Preparazione:
Versate gli spaghetti avanzati in una grossa  insalatiera  e tagliateli grossolanamente con forchetta e coltello.

 
Metteteli momentaneamente da parte e, nel frattempo, riducete a cubetti il prosciutto cotto e i due tipi di formaggio.
Sistemateli separatamente in un piattino e mettete anche questi da parte.

Rompete le due uova in un piatto fondo, salatele, unite il grana, l’aglio in polvere, la noce moscata e il latte e sbattetele velocemente con una forchetta.
 

Riprendete la ciotola con la pasta, versatevi dentro i  cubetti di prosciutto e formaggio ed amalgamate il tutto con cura.
 

Aggiungete il composto a base d’uova, profumate con le infiorescenze di basilico sgranate, mescolate ancora  e lasciate insaporire per qualche minuto.

 
Mettete sul fuoco una padella unta d’olio, lasciatela scaldare per bene e poi versatevi dentro gli spaghetti.
 
Pressateli leggermente con la spatola in modo da uniformarli al fondo e lasciate cuocere a fiamma moderata fino a quando non si formerà una bella crosta dorata e croccante.
 
Lasciate scivolare la frittata su un coperchio, e con un colpo deciso riversatela sul lato morbido all'interno della padella.
 
Rigiratela più volte fino a quando non risulterà dorata in modo uniforme, trasferitela su un piatto da portata, decoratela a piacere (io ho messo delle foglioline e un fiore  fatti con l' Edamer e dei fiorellini di prosciutto cotto). 
Tagliate a spicchi e servite.



mercoledì 11 luglio 2012

BUCATINI ALLE ZUCCHINE CON PANCETTA, PINOLI E POMODORINI ABBRUSTOLITI




Ingredienti per il condimento:
·         4 cucchiai colmi di misto per soffritto cubetatto (carota, sedano e cipolla)
·        4 cucchiai di olio e.v.o.
·         un pezzetto di dado sbriciolato
·         3 zucchine medie
·         un pizzico di aglio in polvere
·         1 rametto di infiorescenza di basilico sgranata




Inoltre:
·         una manciata di pancetta affumicata a cubetti
·         una manciata di pinoli
·         4-5 pomodorini secchi
·         un pizzichino di sale
·         un pizzichino di aglio in polvere
·         1 foglia di basilico tritata finemente
·         un filo di olio e.v.o.




Per decorare:
·         6 spirali di zucchine indorate e fritte





Preparazione:
Versate in una capace padella antiaderente, l’olio, il misto per soffritto cubettato e il dado sbriciolato e lasciate rosolare il tutto a fuoco basso, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.

Nel frattempo che le verdure appassiscono, lavate le zucchine, spuntatele e tagliatele a fettine con l’apposito attrezzino taglia-griglie.

Sistematele in un piattino e, quando il soffritto risulterà bello morbido e dorato, versatele nella padella.


Mescolatele con delicatezza e lasciatele cuocere a  fuoco vivace per una ventina di minuti unendo, se occorre, un pò di acqua calda.
Roteate di tanto in tanto la padella e fate saltare delicatamente le zucchine in modo che possano cuocere in modo uniforme (non mescolate con utensili da cucina perché altrimenti rischiate di farle sfaldare e di farle perdere la forma) e poi, verso fine cottura, insaporitele con l’aglio in polvere e le inflorescenze di basilico precedentemente sgranate.

Spegnete, coperchiate e tenete da parte.
A questo punto, mettete a bagno in una ciotolina con acqua tiepida, i pomodorini secchi e lasciateli leggermente ammorbidire.

Intanto, sistemate sul fuoco un piccolo recipiente antiaderente, lasciatelo scaldare e poi, ponetevi a tostare separatamente i cubetti di pancetta e i pinoli.

Una volta diventati belli dorati e croccanti, mescolateli tra loro e trasferiteli in un piattino.

Strizzate i pomodorini, tagliateli a listarelle sottili e tostate anche questi nel recipiente precedentemente utilizzato. 

Una volta pronti, trasferiteli in un altro piattino, conditeli con sale, olio, aglio e basilico tritati e teneteli da parte.

Mettete a questo punto sul fuoco, una pentola con abbondante acqua, salatela e a bollore, tuffatevi i bucatini.
Lasciateli cuocere secondo il tempo riportato sulla confezione dopodichè scolateli, versateli nella padella con il condimento e mescolateli con delicatezza.


Aggiungete le listarelle di  pomodoro precedentemente abbrustolite, amalgamate  con cura e impiattate.

Spolverizzate su ogni porzione il mix di pancetta e pinoli tostati, guarnite con le spirali di zucchina indorate e fritte e servite in tavola.


martedì 10 luglio 2012

TORTA FREDDA CON YOGURT AL COCCO




 
Ingredienti:
·         250 grammi di biscotti Digestive
·         100 grammi di burro fuso freddo
·         10 grammi di colla di pesce
·         4 cucchiai di latte
·         500 grammi di yogurt al cocco (di buona qualità)
·         40 grammi di zucchero semolato (meglio se sottile)
·         200 grammi di panna da montare



Per guarnire:
·         qualche fettina di cocco fresco (affettata sottile)
·         10-12 lamponi freschi
·         foglioline di menta fresca q.b.







Preparazione:
Come prima cosa, preparate la base della torta.
Inserite i biscotti nel bicchiere del mixer da cucina e riduceteli in una polvere sottilissima.

Versate la polvere ottenuta in una ciotola, unite il burro fuso e mescolate fino a quando gli ingredienti non risulteranno ben amalgamati fra loro.

Posizionate, uno stampo ad anello apribile (il mio è di acciaio), sul fondo di una alzatina leggermente unta d’olio, versatevi dentro il composto a base di burro e biscotti e livellatelo, pressandolo bene, con il dorso di un cucchiaio.

Mettete in frigorifero e lasciate rassodare per una buona mezz'ora.
Nel frattempo, mettete la colla di pesce a bagno in una ciotola con acqua fredda per 10 minuti.

Scaldate il latte in un pentolino senza farlo arrivare al bollore, aggiungete la colla di pesce ben strizzata e mescolate fino a quando non risulterà completamente sciolta.
Montate fermamente la panna con le fruste elettriche e mettetela temporaneamente in frigorifero.

Versate lo yogurt in un altro recipiente, amalgamatelo con lo zucchero e poi  incorporatelo poco alla volta alla panna mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.
Unite da ultimo il latte in cui avete precedentemente sciolto la colla di pesce e continuate a mescolare con delicatezza fino ad amalgamarlo perfettamente agli altri ingredienti.
Riprendete lo stampo con la base biscottata, versatevi dentro il composto a base di yogurt, livellatelo bene e ponete in frigorifero per almeno 4-5 ore (meglio se tutta ua notte).

Trascorso questo tempo, rimuovete con delicatezza l’anello in acciaio, guarnite la superficie con qualche fettina di noce di cocco fresca, qualche lampone e foglioline di menta e servite.



 
P.S.  Chiedo scusa se mancano alcune foto relative ai passaggi e quella della porzione finale, ma purtroppo mi si è scaricata la batteria della macchina fotografica.
Nonostante abbia cercato di farla ricaricare tra una  foto e l’altra, purtroppo molte foto sono saltate.

sabato 7 luglio 2012

ISTANTANEE DEL MIO GIARDINO




Oggi voglio postarvi le foto del mio piccolo giardino; una sorta di com’era e com’è, una carrellata di istantanee che mostrano come le stagioni possano cambiare al loro passaggio l’aspetto della natura.
Io a dirla tutta non sono molto brava a curare le piante, probabilmente non ho il cosiddetto “pollice verde”, ma per fortuna c’è un angelo che lo fa per me, e questo è mio padre.
Lui si che è bravo, il giardinaggio è la sua grande passione (come per me lo è la cucina), passa ore ed  ore nel mio giardino … pianta, annaffia, pota, zappetta ed è orgogliosissimo del suo lavoro.
Non ho parole per ringraziarlo per quello che fa, ma so per certo, che se non ci fosse lui, i miei alberi, le mie rose, i miei fiori e le mie fragole non sarebbero così belli e vigorosi come sono.
Adoro il mio giardino ..., da fine primavera a tarda estate è tutta una  esplosione di colori ..., fiori e frutti fanno capolino tra i rami che mio padre, durante l’inverno guida in un modo tutto suo per fargli prendere la cosiddetta forma ad ombrello e non vi dico la soddisfazione nel raccogliere e gustare della frutta 100% biologica. 
C'è però una cosa che mi piace tanto fare nel mio giardino, ed è variare il suo aspetto etetico; ogni anno mi piace rinnovare ... e allora compero, sposto, monto, smonto, cerco  sempre di inventarmi modi nuovi per sistemare le aiuole, i vasi e le lampade solari.
Io e il mio papà insieme formiamo proprio una bella squadra, siamo praticamente il braccio e la mente di questo piccolo angolo di paradiso... spero tanto piaccia un pò anche a voi !!
Bacioni e buona domenica
Carmen   


Il mio giardino com'era all'inizio della primavera ...
(veduta d'insieme)
(il ciliegio canadese)
(le fragole)





Il mio giardino com'è ora ... 

(veduta d'insieme)
(in primo piano un pero, subito dopo un Cedrus deodara e ancora dietro un  gelso)
(in primo piano un loto, subito dopo un ciliegio,canadese e ancora dietro un fico)




 E, per concludere ... un pò di fiori e frutti!! 

(il gelsomino)
(l'ortensia)
(l'oleandro)
(il ribes rosso)