Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

mercoledì 30 gennaio 2013

CROSTATA MORBIDA CON MELE E MARMELLATA DI COTOGNE


Ingredienti per l’impasto:
· 250 grammi di farina speciale per dolci
· 100 grammi di zucchero
· 50 grammi di burro
· un pizzico di sale
· 2 uova piccole
· 1/2 bustina di lievito per dolci vanigliato




Per la farcia:
· 2 grosse mele Golden
· 2 cucchiai colmi di zucchero a velo vanigliato
· cannella in polvere q.b.
· marmellata di mele cotogne (fatta in casa) q.b.
· una manciata di mandorle in polvere
· una manciata di mandorle a lamelle




Per guarnire:
· zucchero di canna q.b.
· zucchero a velo vanigliato q.b.



Preparazione:

Versate tutti gli ingredienti per l'impasto in una capace ciotola ed amalgamateli con cura fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
Compattatelo leggermente con le mani, sistematelo in un piattino, copritelo e lasciatelo riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto, sistematelo su un foglio di carta forno leggermente infarinato e stendetelo con il mattarello, in una sfoglia circolare di circa mezzo centimetro di spessore.


Rifilatela con una rotella a lama liscia, mettete da parte i ritagli per la copertura e avvolgetela insieme alla carta sottostante intorno al mattarello.
Deponetela in uno stampo di 24 centimetri di diametro facendola risalire un pò sui bordi e poi, bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.

Stendete sulla base qualche cucchiaiata di marmellata di mele cotogne, spolverizzate su questa una bella manciata di mandorle in polvere e poi mettete temporaneamente da parte.



Lavate le mele, sbucciatele, suddividetele prima in spicchi eliminando il torsolo centrale e poi riducetele a fettine sottili.



Insaporitele con lo zucchero a velo e una spolverata di cannella e poi mescolatele con cura.

Versatele nello stampo, livellatele in modo da ricoprire perfettamente la base e poi ricopritele con ancora uno strato di marmellata.



Spolverizzate il tutto con una manciata di mandorle a lamelle e mettete nuovamente da parte.

Formate un panetto con i ritagli messi precedentemente da parte, sistematelo su un foglio di carta forno leggermente infarinato, e confezionate una circonferenza un pò più piccola e sottile della precedente.

Con l'aiuto di una formina taglia biscotti (io ne ho usata una a forma di quadrifoglio), create qua e là, delle incisioni sulla superficie.

Avvolgete delicatamente la sfoglia intorno al mattarello, deponetela sopra le mele, ripiegatevi sopra i bordi in eccedenza e saldateli delicatamente con i rebbi di una forchetta.

Bucherellate uniformemente la superficie, inserite una lamella di mandorla nel centro di ogni incisione e spolverizzate il tutto con lo zucchero di canna.


Ponete lo stampo nel forno e lasciate cuocere in modalità ventilata a 160° per circa 40 minuti o fino a doratura uniforme.


A cottura ultimata sfornate, sistemate su una gratella e lasciate raffreddare.
Sformate su un piatto da portata, spolverizzate con abbondante zucchero a velo e servite.

 


domenica 27 gennaio 2013

IL “NO PAIN NO GAIN ELECTRIC TATTOOING” E ALCUNI LAVORI


Come molte/i di voi sanno, il 12 maggio 2012 mio figlio Marco ha inaugurato il suo studio di tatuaggi, il 

NO PAIN NO GAIN
ELECTRIC TATTOOING 

So bene che il tatuaggio non è amato da tutti, però, siccome all’epoca vi avevo promesso che avrei postato qualche foto dell'interno del locale e qualche foto dei  lavori  e, siccome solo oggi sono riuscita a scaricarle sul computer, ho pensato di  proporvele.

Ne ho scelto solo alcune ma spero vi piacciano!!
 
 
Inizio con le foto dell'interno del locale ...

 
la reception
 
la sala d'attesa
 
 
la zona disegno 
 
la sala di sterilizzazione
 
la postazione di lavoro
 
 
E poi, con alcuni dei suoi lavori ... 
 
 
 
 

 
 
 
 
 
 
 e infine ... quello che ha fatto a me a luglio!!
 
 

Mi auguro di non avervi annoiate/i  e arrivederci a  presto con una nuova ricettina!!

Un abbraccio a tutte/i
Carmen
 

mercoledì 23 gennaio 2013

CAVATELLINI CON LE LENTICCHIE



Ingredienti:
· 4 cucchiai di misto per soffritto cubettato (carota, sedano e cipolla)

· 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
· un pezzetto di dado
· acqua q .b.
· 1 fettina di lonza di maiale bella magra

· 3 fettine di pane casareccio

· sale fino q.b.
· un pizzico di aglio in polvere
· rosmarino fresco q.b.
· 500 grammi di cavatellini semifreschi



Preparazione:
Versate in un tegame antiaderente l’olio, il misto per soffritto cubettato e il dado sbriciolato e lasciate rosolare il tutto a fiamma bassa aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.


Nel frattempo versate le lenticchie in un colino, lavatele abbondantemente sotto il getto dell’acqua fredda e lasciatele completamente scolare.


Non appena le verdure risulteranno belle morbide e dorate, unite le lenticchie, copritele a filo con acqua calda e lasciatele cuocere a fiamma bassa fino a quando non risulteranno leggermente brodose.




A questo punto, prendete la fettina di lonza, ponetela in un piattino e, con l'aiuto di un paio di forbici ben affilate, riducetela prima in listarelle e poi in cubetti.


Versatete i cubetti ottenuti in una padella antiaderente, salateli, insaporiteli con un pizzico di aglio in polvere e qualche ago di rosmarino tritato e, senza aggiungere alcun tipo di grasso, lasciateli rosolare a fuoco basso.


Mescolateli di tanto in tanto facendo in modo che possano rosolarsi in modo uniforme e poi, spostateli tutti su un lato e lasciate tostare dall’altro, una alla volta, le fettine di pane casareccio.


Quando sia il pane che la pancetta saranno pronti, spegnete la fiamma e mantenete il tutto in caldo.
Date un'occhiata alle lenticchie e, non appena avranno raggiunto il giusto grado di brodosità, ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta.


Non appena questa arriverà a bollore, salatela e tuffatevi dentro i cavatellini.



A cottura ultimata, scolateli, versateli nel tegame con il condimento a base di lenticchie e mescolate il tutto con cura.



Porzionate in tegamini di terracotta, spolverizzate sulla superficie i cubetti di lonza prima rosolati, decorate con rametti di rosmarino fresco e accompagnate con il pane tostato.


Prima di portare in tavola, irrorate con un filo di olio extravergine d’oliva e ... buon appetito!!