Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

lunedì 29 settembre 2014

PANINI CON PATATE, CACIOCAVALLO E WURSTEL



Ingredienti:

  • 3 panini tipo ciabattina
     
  • 1 fetta di caciocavallo saporito tagliato a julienne
  • 3 wurstel di suino grandi
      




Per le patate:

  • ½ cipolla bianca
     
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pezzetto di dado sbriciolato
  • 3 patate di media grandezza
      
  • olio di semi di arachidi q.b.
  • sale q.b.





Per l’intingolo:

  • 1 uovo intero
     
  • 1 cucchiaio abbondante di grana grattugiato
  • un pizzico di sale fino
  • un pizzico di aglio in polvere
  • 1 cucchiaio di latte fresco





Inoltre (facoltativo):

  • Ketchup (o maionese)
 





Preparazione:

Mondate la cipolla, tritatela sottilmente e ponetela in una padella antiaderente insieme all’olio extravergine d’oliva.


Aggiungete il dado sbriciolato e lasciate colorire a fiamma bassa, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.



Nel frattempo lavate accuratamente le patate sotto l’acqua corrente ed asciugatele con un telo pulito.

Privatele della buccia e sistematele in una ciotola.


Riducetele in fette circolari di circa un centimetro di spessore e mettetele da parte.


Versate l’olio di semi in quantità quanto basta sul  fondo di una capace padella antiaderente e ponetelo a scaldare su fiamma bassa.


Quando sarà ben caldo, ma non fumante, unite le fette di patate e lasciatele cuocere per una mezz’ora abbondante facendo roteare di tanto in tanto la padella per mescolarle e per non farle rompere.



Nel frattempo, controllate il trito di cipolla e se sarà bello morbido  e colorito, spegnete la fiamma.


Tenete sotto controllo anche le patate e, non appena risulteranno dorate e croccanti in superficie e morbide all’interno, unitevi le cipolle con poco più della metà del loro fondo di cottura (il rimanente altro vi servirà quando assemblerete i panini) e roteate in modo vigoroso la padella in modo da fare amalgamare in modo uniforme tutti gli ingredienti. 




Regolate di sale (se occorre) e lasciate insaporire ancora per qualche minuto.



Prendete i wurstel e sbollentateli per una decina di minuti in acqua bollente; poi, dopo averli scolati, divideteli a metà e poneteli ad arrostire in una padella antiaderente calda.




Nel frattempo iniziate a preparare l’intingolo da spennellare sui vostri panini unendo in una ciotola l’uovo, il grana grattugiato, il sale, l’aglio in polvere e il latte.


Sbattete energicamente il tutto con una forchetta fino ad ottenere una cremina densa e mettete  da parte.


Foderate con un foglio di carta forno una teglia rettangolare ed allineatevi sopra i panini che avrete precedentemente aperto a libro.



Accendete il forno a 190° ed intanto iniziate a farcirli.

Con l’aiuto di un pennello da cucina, suddividete  sulla mollica di ognuno il fondo di cottura delle cipolle precedentemente messo da parte (in modo un po’ più abbondante sul lato alla vostra destra e un po’ meno su quello alla vostra sinistra).



Spennellate sullo stesso lato parte della cremina d’uovo prima preparata e poi allineatevi sopra le fette di patate sovrapponendole leggermente.




Sempre con l’aiuto del pennello distribuite su queste la rimanente cremina e spolverizzatele con il caciocavallo tagliato a julienne.



Suddividete la rimanente cremina sul lato sinistro dei vostri panini e ponete la teglia nel forno caldo fino a quando la crema d’uovo non si sarà leggermente rappresa e il formaggio sciolto.



Estraete la teglia dal forno, adagiate sullo strato di patate e formaggio fuso di ognuno un wurstel aperto e ricomponete i panini.




Rimettete in forno per 10-15 minuti (il tempo è indicativo perché dipende se si preferisce un panino più o meno caldo o più o meno croccante), dopodiché sfornate e disponete i panini su un bel piatto da portata.


Decorate a piacere e serviteli con delle croccanti patatine fritte.



Sistemate in piatti individuali, fate a piacere un bello squeeze di ketchup sul wurstel (come ha fatto mio figlio) e gustate!!


mercoledì 24 settembre 2014

FRITTATA CON PISELLI E MAZZANCOLLE



 Ingredienti:

  • 200 grammi di pisellini surgelati
     
  • ½ cipolla (piccola)
      
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pezzetto di dado sbriciolato
  • un pizzico di aglio in polvere
  • 9 – 10 mazzancolle (già pulite)
      





Per l’intingolo della frittata:

  • 3 uova intere
      
  • sale fino q.b.
  • un pizzico di aglio in polvere
  • 1 cucchiaio di pecorino grattugiato
  • un ciuffetto di prezzemolo fresco
    




Preparazione:

Affettate sottilmente la cipolla, versatela in una padella antiaderente insieme all'olio e lasciatela appassire a fiamma bassa, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.


Nel frattempo, ponete sul fuoco un  pentolino con dell’acqua e, una volta a bollore, ponetevi a sbollentare i pisellini per una decina di minuti.



Trascorso questo tempo, scolateli, versateli nella padella con il soffritto di cipolla ed amalgamate bene il tutto.





Coprite a filo con dell'acqua calda, aggiungete il dado sbriciolato e l'aglio in polvere  e lasciate cuocere a fuoco basso e recipiente coperto per 15-20 minuti. 



Sciacquate ed asciugate il pentolino dove avete precedentemente sbollentato i piselli, riempitelo d’acqua e ponetelo sul fuoco.


Una volta a bollore, calatevi le mazzancolle e lasciatele cuocere per non più di 3 - 4 minuti.



Scolatele, e mettetele momentaneamente da parte.


A questo punto, iniziate a preparare l’intingolo per la frittata.

Rompete le uova in una ciotola, salatele, insaporitele con l’aglio in polvere e poi unite il pecorino e le foglie di prezzemolo sottilmente tritate.



Sbattete energicamente con una forchetta e poi aggiungete i pisellini con il loro liquido di cottura.



Mescolate con delicatezza e mettete da parte.


Ungete in modo uniforme una capace padella antiaderente e ponetela sul fuoco. 


Lasciatela scaldare bene, versatevi il composto a base di uova e piselli, coperchiate e lasciate leggermente rapprendere.


Scoperchiate, sistemate in modo simmetrico sulla superficie le mazzancolle prima sbollentate e tenete sul fuoco ancora per qualche minuto.


Con l’aiuto di un coperchio, rigiratela delicatamente sull'altro lato e lasciatela completamente rapprendere.

Una volta pronta, adagiatela su un piatto da portata, guarnitela a piacere (io ho messo un pomodorino vuotato dei semi e dell’acqua di vegetazione e riempito con qualche pisellino e un paio di foglioline di prezzemolo) e servitela a spicchi.