Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

domenica 8 marzo 2015

CROSTATA CON CONFETTURA DI CILIEGIE E MANDORLE A LAMELLE CARAMELLATE



Ingredienti per la pasta frolla:

  • 300 grammi di farina 00

     
  • 75 grammi di zucchero semolato

     
  • 130 grammi di burro morbido
      
  • 1 uovo intero + un tuorlo
       + 
  • 1 bustina di vanillina
  • un pizzico di sale
  • ½ cucchiaino di lievito per dolci




Per la farcia e la decorazione:

  • 1 vasetto di confettura di ciliegie 
       
  • un goccio di albume
  • una manciata abbondante di mandorle a lamelle
  • 1 cucchiaio raso di zucchero a velo vanigliato




Inoltre:

  • colore alimentare naturale rosso q.b.
  • colore alimentare naturale verde q.b.




Preparazione:

Disponete in una capace ciotola la farina, lo zucchero, il burro tagliato a tocchetti, la vanillina, il sale e il lievito e lavorate rapidamente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso.
Aggiungete l’uovo intero e il tuorlo ed iniziate ad amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.

Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigorifero e dividetelo in due parti.

Prendetene una e ponetela al centro di un foglio di carta forno leggermente spolverato di farina.

Stendetela in una sfoglia circolare e rifilatela con una rotella a lama liscia.

Avvolgetela con tutta la carta intorno al mattarello, adagiatela con molta delicatezza in uno stampo antiaderente da crostata con i bordi scanalati e rifilate bene il bordo.


Bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta e spalmatevi sopra con il dorso di un cucchiaio, l’intero contenuto del vasetto di confettura di ciliege (la mia era home made).



Mettete momentaneamente da parte e, nel frattempo, iniziate a preparare le mandorle.
Ponete su fuoco basso una padella antiaderente, versate al suo interno lo zucchero a velo e le mandorle a lamelle e lasciate caramellare per qualche minuto mescolando spesso. 

Non appena risulteranno leggermente colorite, toglietele dal fuoco e lasciatele raffreddare.
A questo punto, prendete l’altra parte di pasta frolla (levatene un pezzetto per le decorazioni finali), ponetela su un foglio di carta forno leggermente spolverato di farina e stendetela in una circonferenza leggermente più sottile della precedente.

Rifilatela con la rotella a lama liscia, avvolgetela con tutta la carta intorno al mattarello e disponetela con delicatezza sullo strato di confettura.



Ripiegatevi sopra il bordo in eccedenza, pizzicate bene con le dita fino a formare una sorta di cordoncino e mettete momentaneamente da parte.

Prendete il pezzetto di pasta frolla messo da parte per le decorazioni finali, stendetelo in una sfoglia non troppo sottile e ricavate da questo tante piccole ciliegie.
Spennellate la superficie della crostata con un goccio di albume e disponetevi sopra, in modo simmetrico, le decorazioni prima preparate.


Riempite gli spazi tra una decorazione e l’altra con le lamelle di mandorle precedentemente caramellate e ponete a cuocere in forno caldo a 160° per circa 40 minuti.

A cottura ultimata, sfornate e ponete a raffreddare su una gratella.
Con un pennellino dalle setole sottili e con l'aiuto dei colori alimentari rosso e verde, pitturate in modo uniforme le ciliege di pasta frolla disposte sulla crostata come decorazione e lasciate asciugare.


Sformate delicatamente su un piatto da portata, decorate a piacere e servite a spicchi.



domenica 1 marzo 2015

FAGOTTELLI DI VERZA



Ingredienti :

  • 6 grosse foglie di verza

       Risultati immagini per cavolo verza
  • ½ cipolla bianca

          
  • 1 carota
         

  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pezzetto di dado sbriciolato
  • un pizzico di aglio in polvere






Per il ripieno:

  • 250 grammi di petto di pollo macinato

     Risultati immagini per petto di pollo
  • 1 piccola patata lessa

       
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • 2 cucchiai di caciocavallo grattugiato
  • sale fino q.b.
  • un pizzico di aglio in polvere
  • 2 fettine di prosciutto di Praga tagliate a pezzetti
   
  • pangrattato q.b.


Inoltre:

  • 3 fettine sottili di Maasdammer
   

  • 2 fettine di prosciutto di Praga
   






Per decorare:

  • 1 carota
       

  • prezzemolo fresco

       





Preparazione:

Lavate accuratamente le foglie di verza sotto il getto dell’acqua corrente ed asciugatele tamponandole delicatamente con un telo pulito.


Sbollentatele per qualche minuto in una pentola con acqua bollente salata, dopodiché scolatele, sistematele in un piatto e lasciatele raffreddare (io le ho cotte a vapore nel vassoio Varoma Bimby).


Nel frattempo iniziate a preparare il ripieno.

Versate in una ciotola il macinato di pollo ed unitevi la patata precedentemente pelata e passata allo schiacciapatate.



Aggiungete i formaggi grattugiati, il sale, l’aglio in polvere e il prosciutto cotto tagliato a pezzetti e mescolate il tutto con le mani.



Incorporate da ultimo il pangrattato in quantità quanto basta per ottenere un composto omogeneo, mescolate ancora e ponete in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.



Asciugate delicatamente le foglie di verza con della carta assorbente da cucina facendo attenzione a non farle rompere e disponetele una alla volta su un tagliere.

Con l’aiuto di un coltello affilato, eliminate la parte centrale più coriacea e, dopo averle risistemate nel piatto, mettetele da parte.



In un altro piatto disponete le fette di formaggio e quelle di prosciutto.


Riducete quelle di formaggio in due parti e quelle di prosciutto in tre parti all'incirca delle stesse dimensioni.


Riprendete dal frigorifero il composto a base di macinato prima preparato e suddividetelo in sei parti uguali.


Prendete una foglia di verza, sistematela su un tagliere pulito e ponete nel centro, nell'ordine, una fettina di formaggio e una di prosciutto di Praga.




Prendete una delle porzioni di macinato prima preparate e schiacciatela leggermente tra le mani fino a dargli una forma più o meno rettangolare.

Adagiatela sulla fettina di prosciutto e ripiegatevi sopra, uno per volta, i lembi di foglia in eccesso creando così un piccolo fagottino.





Proseguite allo stesso modo fino a totale esaurimento degli ingredienti e prima di mettere da parte, fissate il punto di chiusura di ogni fagottello con uno stuzzicadenti.


Ponete in frigorifero e, intanto, iniziate a preparare il fondo per la cottura.

Mondate la cipolla e la carota e riducetele a julienne.

Trasferite il trito in una teglia rettangolare antiaderente, unite l’olio extravergine d’oliva, il dado sbriciolato e l’aglio in polvere e lasciate rosolare a fiamma bassa, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.


Non appena le verdure risulteranno belle morbide e colorite, togliete dal fuoco ed allineatevi dentro i fagottelli.



Ponete nuovamente sul fuoco e lasciate cuocere a fiamma bassa per circa 30 minuti aggiungendo all’occorrenza un po’ di acqua calda.


A cottura ultimata disponete i vostri fagottelli in un piatto da portata sovrapponendoli leggermente ed irrorateli con il fondo di cottura.



Suddividete i fagottelli in piatti individuali, decorate a piacere (io ho messo dei fiorellini ricavati da una carota e delle foglioline di prezzemolo fresco) e servite in tavola.